Monoporzioni

Cestini alla frutta

Vi è mai capitato di essere in pasticceria e non sapere cosa scegliere tra il classico croissant, qualcosa al cioccolato, crema o panna?

Fino a quando lo sguardo vi cade su un appetitoso, fresco, ben assortito ed invitante cestino alla frutta.

Riuscite già ad assaporare la friabilità della pasta frolla che si lega alla crema e a quel sapore di frutta che cambia di morso in morso facendovi venire subito voglia di mangiarne un altro.

Ecco a voi la ricetta dei miei cestini, che potete arricchire con qualsiasi tipo di frutta preferiate.


INGREDIENTI

( per circa 20 cestini)

Cestini di frolla:

300 g di farina 00

150 g di burro

150 g di zucchero

un pizzico di sale

2 tuorli

1 uovo

Crema:

500 ml di latte intero

100 g di tuorli

110 g di zucchero

1 bacca di vaniglia

30 g di amido di mais

Per guarnire:

frutta fresca

gelatina spray


PREPARAZIONE

Iniziate preparando la pasta frolla: frullate con il mixer la farina e il burro freddo da frigo per pochi secondi, fino ad ottenere un composto sabbioso.

A questo punto versate in una ciotola il mix di farina e burro, unite il resto degli ingredienti, e iniziate a lavorarli con la mano.

Quando avrete ottenuto un panetto abbastanza compatto trasferitelo su una spianatoia e lavoratelo fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Ora avvolgetelo con la pellicola trasparente per alimenti e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno mezzora prima di utilizzarlo.

Mentre la frolla è in frigorifero potete dedicarvi alla preparazione della crema: mettete in un pentolino il latte, i semi della bacca e la bacca e fate bollire. Raggiunto il bollore spegnete il fuoco.

Nel frattempo montate con delle fruste i tuorli con lo zucchero e in seguito aggiungete l’amido setacciato.

A questo punto togliete la bacca di vaniglia dal pentolino con il latte e versate dentro il composto di uova, cuocete a fuoco dolce continuando a mischiare con una frusta fino a quando otterrete una consistenza cremosa. Molto importante è che togliete la crema dal fornello appena diventa cremosa, altrimenti rischiate di far creare i grumi e dover ricominciare la preparazione.

Versate la crema in un contenitore, preferibilmente ampio, coprite a contatto con la pellicola (facendo in modo che questa tocchi la crema) e aspettate che si raffreddi per poi trasferirla in frigorifero.

A questo punto prendete la pasta frolla e iniziate a lavorarla con un mattarello su una spianatoia coperta con un velo di farina fino ad ottenere uno strato alto circa mezzo centimetro. Con un coppa pasta dal diametro di 8 cm (dipende dalla misura degli stampini che utilizzate) create una ventina di cerchi, imburrate e infarinate gli stampini e foderateli cercando di far aderire bene l’impasto allo stampo.

Posizionate all’interno dei cestini circa 6 fagioli secchi, o gli appositi pesi per la cottura alla cieca, e infornateli in forno statico preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.

Una volta sfornati i cestini e raffreddati, togliete i fagioli (o i pesi) e toglieteli dagli stampini.

Ora potete assemblare i dolcetti inserendo la crema al loro interno, se volete essere precisi potete aiutarvi con una tasca da pasticcere, e guarnendo con della frutta fresca.

Per terminare potete spruzzare della gelatina spray per rendere i vostri cestini più lucidi e fare in modo che la frutta si conservi fresca e bella più a lungo.


CONSIGLI

1 Non preoccupatevi se la pasta frolla rimane in frigorifero più di mezzora, ovviamente appena la toglierete dovrete aspettare qualche minuto prima di lavorarla perchè risulterà più compatta e dura.

2 Se notate che state lavorando l’impasto gia da tanto tempo e si è ammorbidito, o se avete meno di 20 stampi e dovete fare più infornate, potete rimettere l’impasto in frigorifero (avvolto con la pellicola) e tirarlo fuori al momento di utilizzarlo.

Sono una ragazza che ha avuto sempre due grandi passioni nella vita: viaggiare e la pasticceria. Andare nei posti più belli e particolari del mondo alla scoperta di nuove tradizioni, usi e costumi si sposa alla perfezione con la voglia di assaggiare e conoscere prelibatezze sempre nuove, cercando di impararne la tecnica di preparazione. Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, non ho qualifiche nel campo della pasticceria e per questo le tecniche utilizzate potrebbero non essere perfette ma sono state provate e riprovate per assicurarvi la buona riuscita. "Dolcezze del mondo" nasce dalla volontà di voler unire queste due passioni e, quindi, oltre a riportare ricette pensate e create per voi, lo scopo è anche quello di farvi scoprire i dolci tipici dei vari posti che verranno visitati viaggio dopo viaggio.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.